Home / TOUR FOTOGRAFICI / EXPLORING WINTER

Periodo

Dicembre-Gennaio

Luogo

Norvegia, Finlandia

Adatto per

viaggio fotografico

Contattami

Per maggiori dettagli

EXPLORING WINTER


Dopo aver vissuto oltre un anno al grande nord, spinto soprattutto dalla curiosità di osservare con i miei occhi l’inverno artico, sono a proporvi questo esclusivo viaggio di sette giorni. Exploring winter è un full immersion di tutte le mie esperienze passate ad esplorare alcune delle aree più spettacolari della Norvegia e Finlandia del nord, un viaggio che possa affrontare varie tematiche, dalla Città di Tromso, la più a nord del pianeta, dove può offrire infiniti punti panoramici con i suoi fiordi e le sue colline, dove il centro della città riesce ad inserirsi perfettamente con la natura circostante. Le Alpi Lyngen, sicuramente una delle aree paesaggisticamente più esclusive di tutto il nord Europa, le sue montagne a picco sui fiordi sono uno spettacolo unico. Potremo andare a fotografare le balene, che durante l’inverno si aggirano in queste acque ricche di nutrimento; per poi arrivare ad esplorare la tundra artica attraversando il confine con la Finlandia, dove saremo accolti da un paesaggio completamente differente ed un clima glaciale. Preparatevi ad una grande avventura artica, e non dimenticatevi il cavalletto, altrimenti niente foto all’Aurora.

Programma di Viaggio

Giorno 1

Arriveremo a Tromso nel tardo pomeriggio, trasferimento in hotel dove a seconda del meteo e dell’attività solare vedremo dove e quando poter partire per la nostra prima caccia all’Aurora Boreale. Tromso è la città più a nord del pianeta, una delle location migliori al mondo per osservare le Northern Lights, in questi ultimi anni ho avuto la fortuna di visitarla un bel pò di volte, ci sono luoghi spettacolari dove poterla osservare, si raccomanda quindi di portare abbigliamento pesante. Cena libera e pernottamento in hotel.

3L8A5411
_O3A3505-2

Giorno 2

Dopo un abbondante colazione, ci lasceremo alle spalle la città di Tromso, per dirigerci verso una delle aree più spettacolari di tutta la Norvegia, le Alpi Lyngen. Dopo circa 3-4 ore di strada, raggiungeremo il nostro appartamento con una vista spettacolare direttamente sul fiordo. Durante il tragitto sarà possibile fermarsi per godere di questi splendidi paesaggi, unici nel suo genere. In questo periodo dell’anno la neve non dovrebbe mancare, avremo intorno a noi un’atmosfera davvero magica. Ci troviamo in una location spettacolare, lontani dalle luci della città, ma comunque vicini a piccoli villaggi di pescatori, dove avremo a disposizione tutto quello che ci serve. E’ una zona ricca di alci, con un pò di fortuna sarà possibile vederle e magari realizzare qualche scatto. Anche stasera occhi puntati al cielo, vedremo le previsioni cosa ci permetteranno di fare. In queste situazioni scordatevi l’orologio, mangeremo, dormiremo quando sarà il momento. Consiglio sempre di portarsi qualche snacks, a volte può capitare che per sfruttare le luci migliori del giorno, l’orario del pranzo e della cena potrebbero essere un pò sballati, serve quindi un pò di tolleranza per non soffrire del disagio; cercherò comunque di fare attenzione per mantenervi belli ed in salute. Portare assolutamente un contenitore per l’acqua, in Norvegia si può bere da qualsiasi rubinetto, quindi vieto a tutti di comprare bottiglie di plastica. Cena e pernottamento in appartamento.

Giorno 3

Questa mattina avremo un importante occasione di vivere un esperienza unica, uscire nel fiordo per fotografare le orche e le megattere che in questo periodo dell’anno raggiungono questa parte di costa per cibarsi del loro pesce preferito, le aringhe. L’uscita potrà durare dalle 2 alle 3 ore, ci verrà lasciata la tuta artica anti vento ed anti acqua, consiglio di portare un piccolo zainetto waterproof per le vostre camere. Al nostro rientro al porto avremo la possibilità di visitare il piccolo di villaggio di pescatori, se il tempo lo consentirà potremo farci una bella camminata per poi accendere un fuoco e godere della magnifica vista sul fiordo. Controlleremo l’attività solare per monitorare la situazione Aurora, in base agli orari ci regoleremo per la cena.
cena e pernottamento in appartamento.

_O3A3467
_MGL2879

Giorno 4

Oggi andremo alla ricerca di un altro incredibile paesaggio artico, uno dei più estremi, con le sue temperature miti, la tundra è uno degli scenari che più preferisco. Ho voluto inserire questa tappa, per potervi mostrare e darvi una maggiore idea dell’inverno artico. In questa zona in particolare, si respira un’aria molto fredda e secca, quindi armatevi di crema idratante per le vostre mani e la vostra faccia, perchè sicuramente ne avrete bisogno. Attraverseremo il confine con la Finlandia per fine mattinata per raggiungere il nostro lodge e poter esplorare l’area intorno a noi. Ci sono diverse attività che si possono fare, come ad esempio un bellissimo giro in motoslitta per poter raggiungere luoghi incantati di un infinito fascino. Ho scelto tutte queste location perchè dal punto di vista fotografico possono offrire molto, sia durante il bel tempo, ma soprattutto durante il cattivo tempo; non mi dispiacerebbe affatto riuscire a mostrarvi un pò di tempesta artica nel bel mezzo del niente, per spingere al massimo i nostri limiti e poter vivere qualcosa di speciale; state tranquilli, mi muoverò sempre in completa sicurezza per far sì che tutti voi possiate divertirvi, per farvi vivere una grande avventura artica. La tundra sarà un altro meraviglioso luogo incantato per poter osservare l’Aurora Boreale, con le sue vaste pianure, i suoi orizzonti infiniti, sperando ovviamente nel cielo limpido, potremo osservare qualcosa di sensazionale, magari con qualche bel soggetto in primo piano. Cena e pernottamento in lodge.

Giorno 5

Questa mattina ci alzeremo presto per partire in esplorazione verso confini sconosciuti, la tundra è un vero e proprio labirinto, noi seguiremo le strade, certo, ma dovete sapere che in questo luogo è molto facile potersi perdere; con il suo paesaggio uniforme, questo vasto territorio pianeggiante può ingannare anche i più esperti. Noi ci addentreremo un pò per poter scorgere qualche particolare, magari qualche renna in un ottima posizione per poter realizzare un bellissimo scatto, o magari, perchè no, un alce. Quando tra il 2020 e il 2021 ho passato il mese di gennaio ad esplorare queste zone, ogni mattina non vedevo l’ora di uscire, ogni giorno è diverso, spesso mi fermavo con la macchina per fare due passi tra la neve, quel silenzio ghiacciato che mi avvolgeva, a volte mi faceva scoprire quanto in realtà, nonostante le temperature, la tundra si piena di vita. Per questo è fondamentale essere un piccolo gruppo, con un minimo numero di partecipanti, più piccoli e silenziosi saremo, più la natura si mostrerà per quello che realmente è. Oggi sarà fondamentale portarsi degli snack per superare il pranzo in completa autonomia. Nell’area ci saranno supermercati quindi non preoccupatevi. Rientreremo in serata al nostro lodge, dove potremo scaldarci davanti un bellissimo fuoco e un ottima tazza di tè, a seguire partirà la caccia all’Aurora Boreale direttamente nell tundra, vedremo come organizzarci, se il meteo lo consentirà potremo decidere di prendere delle motoslitte per raggiungere dei luoghi più suggestivi. Cena e pernottamento in lodge.

_O3A3693-2
_MGL3018-2

Giorno 6

Oggi inizieremo a percorrere la strada di rientro per Tromso, partiremo presto per affrontare le tre ore di viaggio durante la luce del giorno e soprattutto per arrivare a destinazione ad un orario giusto per poter visitare la città e fare qualche acquisto. Andremo a cena da un mio carissimo amico Italiano che vive in Norvegia da ormai sette anni, è uno Chef che lavora in un ristorante di tapas molto buono. Come ogni sera controlleremo il meteo e l’attività solare per poter andare a caccia di aurora e fotografarla magari da uno dei punti panoramici più spettacolari, l’osservatorio, che si potrà raggiungere grazie ad una Gabinovia. Ricordatevi inoltre di mettere in valigia dei rampini per il ghiaccio. Inoltre è fondamentale avere una scarpa molto resistente al freddo, consiglio una scarpa con un paio di numeri più grande da aggiungere con un bel calzino di lana. Nella tundra, potremo arrivare a temperature molto miti, ad esempio -3oC°, serve quindi grande consapevolezza, e giusto equipaggiamento. Per fornirvi di tutti gli strumenti necessari sarà possibile tramite una video call lasciarvi tutte le corrette informazioni. Cena libera e pernottamento in hotel

Giorno 7

Questa mattina si conclude il nostro viaggio al grande nord, dopo la colazione, a seconda degli operativi inizieremo ad andare verso l’aeroporto.

_L8A5079

Condividi su



Lascia la tua recensione


Leave a Reply